Categoria: bulgaria

Nidec giapponese: centro di sviluppo in Bulgaria

La competizione tra Serbia e Bulgaria negli ultimi anni per attrarre investimenti sembra aver trovato una soluzione vantaggiosa per tutti.

Pochi giorni fa è stato annunciato che il produttore di motori elettrici e componenti Nidec, una delle più grandi aziende del settore automobilistico in Giappone con un fatturato di quasi 14 miliardi di euro nel 2021, aprirà un centro di sviluppo a Sofia, dove saranno impiegati 100 ingegneri entro la fine di quest’anno.

Allo stesso tempo, il gruppo sta costruendo due impianti a Novi Sad, che saranno operativi alla fine di quest’anno e all’inizio del prossimo.

E i progetti sono chiaramente collegati.

Primi fondi erogati del NRSP

Le imprese di Plovdiv potranno sfruttare i primi fondi nell’ambito del piano di ripresa di ammodernamento tecnologico.
Oggi sarà infatti lanciata nell’ampio salone della DC “Boris Hristov” la campagna informativa per la presentazione della procedura BG-RRP-3.004 “Ammodernamento tecnologico”.

Le micro, piccole e medie imprese del Paese potranno richiedere sovvenzioni per l’acquisto di apparecchiature e software per lo sviluppo di nuove linee di produzione e prodotti.
Un totale di 260 milioni di BGN sarà investito nelle imprese bulgare nell’ambito della misura “Ammodernamento tecnologico”, la prima nell’ambito del Piano nazionale per la ripresa e la sostenibilità (NRSP) e sarà attuata dalla direzione generale dei Fondi europei per la competitività (DG EFK). del Ministero dell’Innovazione e della Crescita.

Plovdiv sarà la prima tappa della campagna, realizzata con l’assistenza del Centro d’informazione regionale di Plovdiv.

Bulgaria e European Fashion Alliance

Con l’Accordo di Francoforte 25 istituzioni europee dell’industria della moda attive in 17 Paesi fra le quali spiccano Bulgaria ed Italia hanno costituito l’European Fashion Alliance.


Si tratta della prima alleanza transnazionale formata da consigli e istituzioni europei della moda.
L’obiettivo è difendere e accelerare la transizione della moda europea verso un futuro più sostenibile, innovativo e inclusivo, ma anche avere una rappresentanza collettiva.


Per noi di Alias unirsi nel business e fare network è sempre stata la chiave del successo e siamo felici di vedere una spinta istituzionale nel mondo della moda Europea.

Bulgaria, Paese in forte espansione: Le Notizie dell’ultimo trimestre

· Prodotti interno lordo in crescita rispetto al primo trimestre 2022 registrando un PIL nazionale del 4,5% su base annua.

· L’inflazione (HICP) nel mese di aprile 2022 ha segnato una crescita del 12,1% su base annua. I beni alimentari hanno registrato un +16,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

· Tasso di disoccupazione è diminuito di 1,4 punti, attestandosi al 4,9%

· Tasso di interesse a 3 mesi è pari a -0,63% ad aprile 2022.

· I Titoli di Stato a lungo termine sono aumentati di 0,53 punti percentuali, passando dall’ 1,09% al 1,62%.

· Produzione Industriale registrata nel mese di marzo 2022 è in aumento del 5% rispetto all’anno precedente.

· Sistema economica e fiducia delle imprese, il sentimento economico di questo Paese è in leggero aumento, arrivando a 95.8 punti su base mensile.

Visita del presidente della Camera in Bulgaria

Il 16 maggio presso l’Ambasciata d’Italia il Presidente della Camera Roberto Fico ha incontrato un selezionato gruppo di rappresentanti delle imprese e delle istituzioni italiane in Bulgaria.

Il Presidente ha riferito di aver ribadito la volontà di proseguire e ampliare i rapporti tra l’Italia e la Bulgaria, già molto rilevanti per entrambi i Paesi, durante l’incontro con il Presidente dell’Assemblea Nazionale bulgara.

L’Ambasciatrice Zarra ha presentato poi al Presidente i presenti, tra gli altri il Presidente di Confindustria Santorelli con il suo Direttore Mila Nenova, i rappresentanti della Camera di Commercio italiana in Bulgaria Francesco Frattini e Ivo Roussev, il Console Onorario di Plovdiv De Francesco, alcuni imprenditori e le professoresse dei licei italiani a Sofia.

Durante l’incontro il Presidente Fico si è intrattenuto con i presenti per approfondire le informazioni sulle relazioni economiche tra i due Paesi, sul clima imprenditoriale locale e le questioni ancora aperte sul tavolo delle negoziazioni istituzionali.

Governo Bulgaro: Misure anticrisi

Il Governo Bulgaro ha adottato un pacchetto di misure anticrisi senza precedenti da circa 2 miliardi di BGN che entreranno in vigore tra il 1° giugno e il 1° luglio e resteranno in forza per almeno 1 anno:

· Compensazione fino alla fine dell’anno sul prezzo del carburante per le persone fisiche con uno sconto di 25 st. /l per benzina 95, diesel, metano e propano-butano ad ogni rifornimento;

· IVA al 9% su riscaldamento, acqua calda e gas naturale per le persone fisiche per un periodo di un anno

· Non saranno applicate accise energia elettrica, gas naturale e metano;

· Aumento della soglia per l’iscrizione IVA obbligatoria da 50.000 a 100.000 BGN;

· IVA 0% sul pane per un anno;

· Aggiornamento delle pensioni dal 1° di luglio del 20% circa e della pensione minima a 467 BGN;

· Aumento dello sgravio fiscale per famiglie con bambini da 4.500 a 6.000 BGN l’anno.

© 2022 Alias Group News

Tema di Anders NorenSu ↑