Tag: confindustria

Fondi Europei per l’ammodernamento tecnologico

Si è aperto il bando per le PMI bulgare relativo alla “Procedura per l’Ammodernamento tecnologico“, parte del Programma dedicato alla trasformazione economica, inserito nel più ampio Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza della Repubblica di Bulgaria, con particolare focus alla digitalizzazione e che dispone di un budget complessivo di 260.000.000 BGN da distribuire tra i richiedenti.

Per la prima volta è possibile far partire l’operazione dopo la presentazione dei moduli di partecipazione al bando, senza attendere l’eventuale approvazione. Questo perché si intende davvero agevolare le aziende che hanno una reale intenzione di realizzare il processo di ammodernamento, indipendentemente dai sussidi.

Requisiti e misure del Programma:

  • Società eleggibili:
  • Micro: da 35.000 a 180.000 BGN
  • Piccola: da 35.000 a 350.000 BGN
  • Media: da 35.000 a 700.000 BGN

ATTENZIONE: nel caso ci siano società direttamente riconducibili all’azienda-candidata tramite proprietà o partecipazione, ma anche amministratore o procuratore, nonché all’attività praticata, il nr dei dipendenti fa cumulo e può far passare un’impresa da media a grande, facendo perdere l’eleggibilità. Nel caso di aziende collegate, sarà anche necessario presentare la documentazione di tutti i soggetti rientranti nella catena societaria.

  • Che abbiano almeno concluso 3 anni finanziari e depositato i bilanci di 2019, 2020 e 2021 (è richiesta la presentazione della documentazione finanziaria e contabile obbligatoria, nonché il certificato del casellario giudiziale dei rappresentanti legali)
  • Che tale documentazione riveli una certa stabilità finanziaria e una crescita graduale negli anni precedenti e possibilmente che abbiano
  • Non aver ancora pagato per l’acquisto dei macchinari
  • Vengono premiate le aziende che abbiano già effettuato investimenti tecnologici negli anni precedenti e che quindi dimostrino un trend di crescita costante
  • Spese ammissibili: acquisto attrezzatura NUOVA che porti alla digitalizzazione dei processi produttivi o che permetta l’ampliamento della produzione in quantità e in assortimento riducendone i costi, spese di installazione e montaggio, spese per acquisto software (non è contemplato il noleggio o eventuali costi che non conducano alla proprietà del prodotto informatico) che rientri negli attivi non materiali, con particolare attenzione all’impatto ambientale dell’attività dell’azienda
  • Fino al 50% a fondo perduto dell’investimento
  • Se investimento fino a 40.000€: presentazione di 2 offerte libere
  • Se investimento fino a 40.000€: lancio di tender pubblico e ufficiale
  • Settori interessati: trasformazione, idrico, fognario, trattamento rifiuti, informazione, studi cinematografici e televisivi, ricerca scientifica, studi architettura e ingegneria, alimentare.
  • NO: agricoltura e settore rurale

Una volta presentato il formulario compilato con la documentazione richiesta allegata, si attende primo riscontro dalla verifica documentale, cui segue la verifica dei requisiti di candidabilità.

Nel caso 2 aziende raggiungano lo stesso punteggio, si avvantaggia chi ha presentato prima la propria documentazione.

Quando venisse approvato il progetto, va avviato rispettando tutte le condizioni e rivedendo la documentazione che nel frattempo può risultare non più aggiornata.

Il rendiconto delle spese può essere presentato a scadenza trimestrale nel caso in cui l’investimento preveda uno sviluppo in diversi step.

La crisi energetica

La crisi energetica che colpisce l’Europa è stata affrontata nel forum di Confindustria Bulgaria e si sono delineati possibili scenari e relative soluzioni pratiche.
In sintesi, è necessario dapprima curare l’efficientamento energetico, per poi procedere a interventi mirati a coprire almeno il 50% delle proprie esigenze energetiche e quindi passare gradualmente alla copertura totale e alla vendita del surplus prodotto.

Quali attività svolge Confindustria Bulgaria?

Ecco le principali attività

Rappresentanza istituzionale: Forte rappresentanza presso le istituzioni statali bulgare come Governo, Presidenza, Ministeri ed Agenzie economiche. Attività di promozione all’interno del processo legislativo.

Rappresentanza economico-commerciale Collaborazione con le maggiori Camere bilaterali internazionali nel Paese per il supporto del business italiano attraverso eventi congiunti e cooperazioni specifiche.

 ComunicazioneCostante aggiornamento ed informazione sull’attualità, sulle attività dell’Associazione e su opportunità di business attraverso la Newsletter quotidiana di Confindustria Bulgaria e i canali social online.

PubblicazioniRedazioni annuale della Guida Paese, strumento utile per il supporto all’internazionalizzazione in Bulgaria, e di specifici studi di settore.

Eventi: Organizzazione di eventi come Conferenze internazionali, seminari specifici e panel tecnici con argomenti di interesse per gli Associati. Organizzazione di networking cocktail ed eventi nei quali poter ampliare la rete di conoscenze e di business.

Webinar e Corsi di formazioneWebinar su temi specifici o in collaborazione con Istituzioni italiane e bulgare per far conoscere il Paese a potenziali investitori. Corsi di formazione per i datori di lavoro su argomenti inerenti alla gestione aziendale, HR, contabilità e legalità.

Rappresentanza internazionale: Parte integrante del Sistema Confindustria e componente attiva di Confindustria Est Europa.

Ricerca partner commercialiricerca di partner italiani e bulgaria per le aziende interessate ad internazionalizzare nel Paese.

Incontri B2B: Ricerca di potenziali partner bulgari ed italiani per lo sviluppo di collaborazioni commerciali ed economiche con l’organizzazione dell’agenda di incontri, visite sul territorio presso le aziende richieste, e supporto logistico.

Assistenza e consulenza per il business: supporto a 360° per l’internazionalizzazione e l’apertura di un business in Bulgaria attraverso la collaborazione con Associati operanti nel settore dell’assistenza contabile-tributaria, consulenza legale, finanziaria-assicurativa e consulenza aziendale che aiuteranno nello sviluppo della propria attività nel Paese.

Servizi vari: supporto per traduzione ed interpretariato, noleggio trasporto, alloggio e tutto ciò di necessario per un ottimo viaggio d’affari in Bulgaria.

CONFINDUSTRIA BULGARIA

Uno dei principi alla base dell’attività di Alias Group si basa sull’importanza delle sinergie, della creazione di network d’imprese che possano trarre reciproca utilità nello scambio di esperienze, di professionalità attestate, di idee costruttive. Nella pratica imprenditoriale questo trova la sua realizzazione nell’associazionismo in gruppi d’imprese in quanto le problematiche che gli imprenditori incontrano lungo il loro percorso sono spesso condivise e comuni, alcune già esperite dai colleghi, altre più facilmente risolvibili se affrontate in cordata.

In Bulgaria alle imprese con attività connesse all’Italia offrono 2 opportunità fra loro complementari e ugualmente impegnate nella tutela e lo sviluppo dei loro interessi aziendali: la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e Confindustria Bulgaria, attivi partner del cosiddetto Sistema Paese Italia, che organizzati dall’Ambasciata insieme a ICE e Istituto Italiano di Cultura, monitorano, sostengono, promuovono e tutelano il lavoro delle nostre aziende e i rapporti con le istituzioni locali.

Confindustria Bulgaria è da oltre 20 anni al fianco dell’Imprenditoria italiana nel Paese, con la missione di supportarla e tutelarla nel proprio business nel Paese e lavorando per sviluppare sempre di più i rapporti commerciali ed economici tra Italia e Bulgaria. Nata nel 2000 come Comitato Consultivo dell’Imprenditoria Italiana in Bulgaria (CCIIB), nel 2010 diventa parte integrante del Sistema Confindustria come Rappresentanza internazionale. Confindustria Bulgaria è inoltre una delle associazioni fondatrici dell’attuale Confindustria Est Europa (ex Confindustria Balcani). Ad oggi, Confindustria Bulgaria conta oltre 215 aziende Associate, italiane e bulgare, con un valore aggregato totale che supera 1.75 milioni di euro e con oltre 25.000 lavoratori impiegati.

Oltre i numeri, Confindustria Bulgaria è prima di tutto una Comunità di persone, imprenditori italiani e bulgari che condividono con entusiasmo lo spirito associativo di unione ed aggregazione per lo sviluppo dell’Italianità nel Paese.

Confindustria Bulgaria è sempre pronta ad accogliere e supportare imprenditori interessati ad internazionalizzare nel Paese, non solo attraverso i servizi offerti, ma soprattutto grazie alla dinamica e vivace rete di conoscenze che si crea tra gli Associati, una vera e propria “famiglia” italiana in Bulgaria.

© 2022 Alias Group News

Tema di Anders NorenSu ↑