Tag: macedonia

Inizia la progettazione di una nuova autostrada per la Macedonia del Nord


Alcune cose l’Agenzia per le Infrastrutture Stradali le fa in silenzio, altre no.

API ha deciso infatti di sorprendere con un annuncio: un ordine per il progetto dell’autostrada “Gueshevo – Dupnitsa”.

L’ordine vale 3,1 milioni BGN senza IVA e fino al 15 settembre sarà possibile richiedere un progetto concettuale e tecnico con PUP – Parcel plan per il sito AM “Gueshevo – Dupnitsa”.

Così, per la prima volta, sono iniziati i lavori per un nuovo collegamento autostradale con la Macedonia del Nord.

L’autostrada esiste da molto tempo come un’idea: fa parte del famigerato Corridoio n. 8, che dovrebbe collegare il Mar Nero con il Mar Adriatico.

Con la costruzione di “Struma”, però, il suo percorso si è leggermente spostato. L’idea per questo tratto autostradale è stata resa pubblica durante l’incontro dell’ex primo ministro Kiril Petkov e Dimitar Kovachevski, ed è stata successivamente commentata dall’allora ministro regionale Grozdan Karadjov come “un’opportunità per collegare l’Adriatico e il Mar Nero”.

Vuoi investire in un altro Paese? Investi in Macedonia, ti spieghiamo i vantaggi.

Il Paese gode di una delle economie maggiormente sviluppate in Europa ed è vicino a molti dei mercati più importanti.

  • Grazie a numerosi accordi commerciali con UE, Ucraina, Turchia, Serbia, Bosnia e Erzegovina, Montenegro, Albania e Moldavia, la Macedonia ha accesso a un bacino di 650 milioni di consumatori.
  • La bassissima tassazione merita una speciale attenzione: la flat tax al 10% si applica a persone fisiche e giuridiche, nonché ai redditi maturati all’estero dai residenti.
  • Le società possono beneficiare di riduzione della tassazione a zero in base alla misura degli investimenti realizzati.
  • Ci sono quattro zone franche in Macedonia, due delle quali nei pressi di Skopje, la capitale. Le società che decidono di investire nelle zone franche godono di incentivi fra i più favorevoli in Europa.
  • La proprietà privata di entità fisiche e giuridiche è tutelata dalla legge.
  • L’istituzione di uno sportello unico ha ridotto a 24 ore il tempo burocratico per la costituzione di una società.
  • La Macedonia investe il 6% del PIL nell’area culturale e dell’istruzione, con l’obiettivo di creare specialisti qualificati per il mercato del lavoro.

Detto questo, ora avete degli ottimi motivi per investire in Macedonia. 

I Vantaggi fiscali per investire in Macedonia

La Macedonia non è mai stata un Paese nella black list, rientra nella white list.

Perché investire in Macedonia?

• Convenzione bilaterale contro le doppie imposizioni, adottata il 20.12.1996.

 • Corporation tax (=IRES): 0% in zona franca e 10% fuori zona franca.

 • Personal income tax (=IRPEF): 0% in zona franca e 10% fuori da zona franca.

 • IVA: 0% in zona franca e 18% fuori da zona franca.

 • 0% Imposte sugli utili non distribuiti.

• Accordi di libero scambio con Unione Europea, Turchia, Ucraina, Paesi SEEFTA (Europa Centro-Est) ed EFTA: nessun dazio per l’export.

La Macedonia, inoltre, è uno dei Paesi d’Europa con la minore pressione fiscale: 0% per 10 anni in zona franca, costo del lavoro più basso in assoluto (quasi pari alla Cina), mentre la manodopera è altamente qualificata e non esiste burocrazia. Vi è la presenza di tre zone franche a pochi minuti dai principali aeroporti. Questo bellissimo paese, offre la possibilità di usufruire di incentivi e garanzie governative per gli investimenti stranieri.

© 2022 Alias Group News

Tema di Anders NorenSu ↑